I fatti avvenuti alla Diaz durante il G8 di Genova. Una prospettiva psicosociale.

Adobe-PDF-Document-icon (1) Scarica (*.pdf)

“L’obiettivo di questa tesi è quello di analizzare i fatti avvenuti il 21 luglio 2001 alla scuola Diaz-Pertini durante il G8 tenutosi a Genova, adottando una prospettiva psicosociale.
Si cercherà, attraverso alcune teorie di riferimento, testimonianze scritte e interviste raccolte in prima persona, di delineare i due grandi punti di vista della vicenda: quello dei poliziotti e quello delle vittime.
Verrà fatto un confronto tra le due versioni della realtà che i soggetti coinvolti avranno fatto emergere, sottolineando i processi di influenza sociale e di deumanizzazione.
Emergerà come non sia possibile definire quale gruppo abbia completamente torto o completamente ragione (al netto degli abusi che ci sono stati e che sono ingiustificabili) e si cercherà di comprendere i diversi punti di vista, tenendo sempre a mente che comprendere un punto di vista non significa condividerlo, ma che la comprensione è necessaria, in generale per svolgere al meglio il mestiere di psicologo, ma soprattutto nello specifico per riuscire ad accettare quanto accaduto e riflettere sui fatti senza (troppi) pregiudizi.”

Influenze Sociali. Contro lo stereotipo: il management al femminile.

Adobe-PDF-Document-icon (1) Scarica (*.pdf)

“Durante il corso abbiamo spesso discusso del ruolo della donna nei diversi campi. Dell’immagine che si vuol far passare della donna, dell’utilizzo che si fa delle donne, di come può sentirsi una donna alla quale viene affiancato il verbo “utilizzare.
Ed abbiamo anche affrontato il tema degli stereotipi e dei pregiudizi sessisti.
Io ho voluto mettere assieme i due ragionamenti, occupandomi di una categoria di donne che si ritrovano ad andare contro lo stereotipo: le donne manager. Mi interessava sapere come vivono la loro condizione, che cosa vuol dire per loro essere una donna ed essere un capo, che reazioni vedono negli altri. Ho poi voluto approfondire la questione cercando di comprendere anche che cosa vuol dire avere come capo una donna, se si percepiscono delle differenze rispetto ad un capo uomo, se si hanno aspettative di comportamenti e modalità differenti. Perciò oltre ad intervistare due donne appartenenti al board di un’azienda ho intervistato anche i loro collaboratori e le loro collaboratrici.” [...]

Leggi tutto